La famiglia Simpson ha scandito, e probabilmente continuerà a scandire, il tempo dell’adolescenza delle nuove generazioni. Dal 1989, anno in cui sbarcarono in Italia, Homer e la combriccola di personaggi improbabili di Springfield ci hanno fatto divertire a suon di gag, sketch ed avventure spesso al limite del tragicomico. Anche nella serie di Matt Groening, tuttavia, non poteva non mancare almeno un riferimento al barbecue, come da tradizione dell’industria culturale americana. Tanto da avere persino una stella nella Walk of fame di Hollywood.

Vi ricordate di quella volta in cui Homer prova a costruire da sé il barbecue da giardino? Certo, tutti noi sapevamo che difficilmente sarebbe riuscito nell’impresa, data la sua scarsa dimestichezza con il bricolage, ma quei secondi lì sono rimasti indelebilmente nella memoria degli appassionati della serie, come una delle scene più divertenti di tutta l’epopea “gialla”.

Non potevamo, quindi, esimerci dal celebrare lo smisurato talento di Homer nel procurarsi da solo i guai, in quel mistico equilibrio tra pazzia e genialità che lo rende in assoluto uno dei personaggi più amati, in Italia (grazie anche allo straordinario doppiaggio del compianto Tonino Accolla) e nel mondo.

Povero Homer, appassionato com’è di cibo e barbecue, chissà quanto apprezzerebbe il 38…

(Foto tratta dal web)

Tags:

Lascia un commento