38. Si chiamerà così, come il numero di questa pagina del mio taccuino. Mi piace, il numero 38. Perché è composto dal 3, che rappresenta la perfezione. E poi c’è l’8, che ricorda il simbolo dell’infinito. Sarà l’espressione massima della mia passione, la passione di una vita. Non uno qualunque, ma semplicemente il migliore di sempre. Quello che indicherà la strada maestra. Perché dopo il 38, niente sarà più come il 38. Voglio che sia speciale, indimenticabile. Per la lavorazione, gli ingredienti scelti ed il sapore che sprigionerà. Sì, sarà così: con le migliori carni italiane e le spezie orientali più pregiate, insaccato a mano e cotto lentamente. Perché, come mi hanno insegnato, le cose migliori sono quelle che richiedono tempo.